Monthly Archives: Febbraio 2019

Editoriale gennaio 2019

Cari lettori, L’Europa non è più un continente per migranti!

cari nuovi collaboratori, questa è probabilmente uno degli editoriali più difficili che ho scritto dal 2003 data, dalla nascita di el-ghilbi, che si era definita rivista di letteratura della migrazione, sebbene le sue pagine fossero da subito – e rimarranno sempre – aperte alla letteratura tout court. Durante i sedici anni precedenti, i membri del comitato editoriale della rivista sono stati africani, europei, americani e le poesie e racconti pubblicati sono arrivati in diverse lingue e dall’Italia e da altre parti del mondo.

Ringraziamo di cuore tutti gli ex membri del comitato editoriale che per lunghi anni hanno volontariamente reso grande la nostra rivista.

A partire da quest’anno el-ghibli accoglie nuovi collaboratori, scrittori, poeti, docenti, studiosi di differenti origini. El-ghibli si adatta ai ricorrenti cambiamenti culturali, sociali e tecnologici attuali. Sono avvenuti...

Read more

Mamma Lingua

"Vuoi venire a sentire la storia della mia mamma?". La storia non l'aveva esattamente scritta la sua mamma, ma il mio alunno Y., che ha visto la sua mamma entrare a scuola e, con lei, finalmente quella lingua che gli è vietata in orario scolastico, così ha formulato l'invito a una collega.

La sua sintesi mi ha riempito di gioia perché era proprio quello lo spirito di quella lettura del Gruffalò a più voci in italiano, arabo, inglese e francese che abbiamo animato nella biblioteca della scuola in collaborazione con la Biblioteca Lorenteggio e, appunto, con l'aiuto della mamma di Y.

E' così che mi piace la scuola aperta ai genitori, una scuola dove i genitori entrano per partecipare e collaborare all'azione educativa apportando i loro talenti che vanno ad arricchire l'offerta formativa. Una scuola che si apre anche al...

Read more

La giraffa in sala d’aspetto

La casa editrice di Belgrado Ultimatum ha pubblicato l'ultimo romanzo di Božidar Stanišić, titolato "Žirafa u Čekaonici/La giraffa in sala d'aspetto". Su concessione dell'autore, la traduzione di un capitolo. Il romanzo sarà pubblicato tradotto in Italia a fine marzo con la casa editrice Bottega Errante di Pordenone

26/02/2019 

(Tratto dal tredicesimo capitolo del libro "Žirafa u

Čekaonici", Ultimatum.rs  , pp.267, 2018)

Klara, mia coetanea. Con i genitori era arrivata da Osijek quel tardo autunno, l’ultimo di pace in Bosnia, in casa di sua zia Mara, la nostra prima vicina. Attraverso la recinzione, scuotendo i ricci dei suoi lunghi capelli biondi, mi diceva che lei là – e quel suo  era dove avevano una bella casa, un giardino e un grande frutteto – aveva una bicicletta, rossa come una fragola. Aprivo il cancelletto nello steccato che conduceva nell’orto e nel cortile di sua zia e la invitavo a provare il mio monopattino, ma lei rimaneva dalla sua parte ripetendo che...

Read more