Monthly Archives: Luglio 2019

Tavolo numero sette

La preoccupazione fondamentale di Darien Levani in questo romanzo, fatto essenzialmente di dialoghi, considerazioni giuridiche, è stata quella di mettersi  dalla parte di un giudice.  La trama è semplice ed è relativa alla storia di un processo di un  presunto assassino, Pietro Erardi, di due donne. Le prove che conducono a lui, come probabile colpevole, sembrano schiaccianti tali da non lasciar dubbi a tutti i media e all’opinione pubblica. La violenza dimostrata nell’efferato delitto è stata tale che a furor di popolo  si vuole una condanna esemplare.
Eppure a conclusione del processo, quando ormai tutti sono convinti della colpevolezza di Erardi, viene emessa una sentenza di assoluzione. Il giudice viene accusato di aver manipolato la giuria popolare, di essere un massone che sta difendendo ragioni altolocate, di essere un giudice superficiale, che ha voluto fare un favore al figlio che aveva frequentato la stessa palestra dell’Erani quand’era un ragazzo,...

Read more

POESIE

AUGUSTE BONEL

La pioggia è una ferita
al ventre della terra
una ruga sulle foglie
il vento nei rami
un valzer insanguinato
trasportiamo il cuneo
in tutte le nostre traversate
in piena costellazione
incespichiamo nella caverna

La fame cresce dalla crosta del pane

È triste che gli uomini
erigano una promiscuità
dalla biforcazione dei loro sogni

Dalla mia persiana
oblò del grido secolare
guardo la strada brulicare di odori
di movimenti dove zoppica l’abisso
con frenesia di spettro
dolorosa fraternità
nel guardarsi
nel movimento dei passanti
come una sensazione rimossa
dal proprio corpo

Io piccola scimmia dei tropici
dallo spacco delle natiche lacerato con violenza
sballotto i miei tour circensi
in rottame di memoria
verso orizzonti
dove la luce del bersaglio
mal dissimula la rigidità della forca ...

Read more