Abdelmalek Smari

Psicologo di formazione, nato in Algeria.
Dal 1992 si dedica in Italia alla scrittura. Ha tenuto conferenze e interventi culturali presso Università, Scuole, Associazioni culturali e Biblioteche.
Ha pubblicato nel 2000 il romanzo “Fiamme in paradiso” per il Saggiatore (Premio del Giovedì 2001 Marisa Rusconi), sempre nel 2000 « L’asino sulla terrazza » pubblicato in « La lingua strappata », Leoncavallo Ed., nel 2008 il secondo romanzo “L’occidentalista” per LibriBianchi,
E attraverso gli anni altri racconti e saggi sulla rivista on line El-Ghibli, sul proprio blog www.malikamin.net e su alcuni giornali algerini.
Inedite per ora la raccolta di poesie “Tempora et Mores” (menzione d’onore al premio Lorenzo Montano) e la pièce teatrale “Il poeta si diverte” rappresentata e recitata a Milano.
In francese esce nel 2017 “Le juge et le spectre” per Edilivre, riscrittura de L’occidentalista.
Alcuni suoi testi a Milano sono stati rappresentati a teatro.
È prevista nella prima metà del 2019 l’uscita di un suo nuovo romanzo “La trottola” presso Edizioni Selecta.

_____________________________________________________________________________

Penare, tale è il destino dell’umana gente

pagina in costruzione