Stanza degli ospiti

“Stanza degli ospiti”, come tributo di ospitalità, raccoglie e propone testi di scrittori stanziali italiani e stranieri – i viaggiatori immobili – con cui è sempre più necessario interagire e collaborare per un arricchimento reciproco. E’ una sezione che si vorrebbe sempre più ricca perché solo con lo scambio reciproco di scrittori autoctoni, migranti.

Stanza degli ospiti

La pastora di lumache

Sono qui nella mia cucina, ho appena fatto un minestrone come si deve. C’è mio fratello Gino. Ci beviamo un caffè. Penso che siamo invecchiati. Si...

Stanza degli ospiti

Sassi

Quella casa era piena di sassi. Li vedevi impilati sulle mensole. Sui davanzali delle finestre. Nelle bacheche attaccate ai muri. Nella credenza al...

Stanza degli ospiti

La campana

Mi piace il suono delle campane… Di notte guardo il buio,  le campane suonano, io esisto e passo il tempo. Le campane sono indulgenti...

Stanza degli ospiti

Morfeo

Il nome “Adila”, in arabo, significa “la giusta”.Lei ne era orgogliosa e le sembrava che l’appellativo contenesse una profezia positiva sul suo...

Stanza degli ospiti

Mani

Non potendo sopportare un mondo, divenuto da tempo il regno dell’odio, i baci e gli abbracci preferirono partire per rifugiarsi in Paradiso: ecco...