About: Raffaele Taddeo

Recent Posts by Raffaele Taddeo

L’arte della poesia e dell’ascolto, in compagnia di Andrea Cati

Andrea mi vede da lontano e si sbraccia. È sempre così con lui, mi accoglie con un calore che si scosta dall’urbanità che ci circonda, cemento e traffico milanesi, e ci riporta alle origini, di Andrea, che sanno di mare e sole pugliesi. E il sole per fortuna oggi bacia anche Corso Genova e noi, accomodati in un locale che è un’istituzione a Milano, la Pasticceria Cucchi, operativa dal 1936, dove pure un poeta come Ungaretti era di casa.

E di casa ci siamo noi, ora, che con la poesia ci abbiamo a che fare, pronti a goderci una intervista-caffè, con Andrea intento a capire cosa succederà. Quel che succede è semplice: si ordina un caffè, intanto, e Andrea prende un americano. Parlando di caffè, mi spiega che per...

Read more

DI VENTO E DI NATURA

Ad Ann Diamond

Così tanti suoni si rincorrono
tra i rami degli alberi
toccati dal vento. Così tante storie
vengono narrate all’ombra
d’un cipresso, gli sguardi al galoppo
nel chiaroscuro un cortile
è avvolto nel sonno; polvere, cenere
in un libro recluso nell’antichità,
lacrime liquide, maturo il frutto.
Pioggia del Canada in un ricordo
sbiadito nel vetro. Fiumi, partoriti
nella notte senza nome una montagna
in un cerchio di penombra, sollievo
tocca il vertice d’una campana
sfiora nel vento un rantolo, nelle ossa,
penetra il freddo stridulo, sotterfugio
nei rioni spesso soli e abbandonati
là vivono poetiche visioni, una donna
vestita di cielo una melagrana con abito
forbito d’anima, nel cuor benedicente
d’autunno e di vocabolario.

FABIO STRINATI ...

Read more

L’idioma di Casilda Moreira

Anche quest’ultimo romanzo di Adrian Bravi è improntato sul problema della lingua. Il testo pubblicato precedentemente era stato infatti La gelosia delle lingue, una raccolta di saggi sul problema del bilinguismo e degli effetti che avvengono quando si abbandona la propria lingua per assumerne un’altra come lingua d’espressione letteraria. L’autore di origine argentina vede, nella lingua e nei riflessi emotivi inconsci derivati da migrazione o altro, un aspetto determinante per la riuscita della scrittura. Chiunque si allontani dal territorio ove viene parlata la propria lingua materna vive l’angoscia della dimenticanza e cioè quella di non padroneggiare più l’idioma materno così da correre il rischio di non poter più entrare in totale contatto con i parlanti quella lingua.

La vicenda del romanzo è semplice perché è la storia di un viaggio compiuto da un allievo di un grande glottologo alla riscoperta e possibile ricostruzione di un idioma che sta scomparendo e che ormai è possibile recuperare se si riesce...

Read more

Recent Comments by Raffaele Taddeo

    No comments by Raffaele Taddeo yet.