Poesia per la pace a più voci

Venne la quiete senza
nube
un mattino presto                                              Vieni quiete senza
prima dell’inizio delle cose                               nube

Venne la quiete a mezzodì                                Vieni quiete
Un cardinale posato                                           senza
su ramo nero                                                       nube
nel sole abbacinante
Venne la quiete di notte                                    Vieni quiete senza
Stiracchiandosi come i gatti,                              nube
Stiracchiamento e cambiamento costante.

La Forsythia s’accese                                         Vieni quiete senza
mentre la casa dormiva                                    nube

Ora viene la quiete                                          Ora vieni quiete
di contro alla                                                     senza
rissa                                                                    nube

 

Traduzione di Angela D’Ambra

L'autore

Avatar

El Ghibli

El Ghibli è un vento che soffia dal deserto, caldo e secco. E' il vento dei nomadi, del viaggio e della migranza, il vento che accompagna e asciuga la parola errante. La parola impalpabile e vorticante, che è ovunque e da nessuna parte, parola di tutti e di nessuno, parola contaminata e condivisa.