Altro Stanza degli ospiti

Di vento e di natura

To Ann Diamond

Così tanti suoni si rincorrono
tra i rami degli alberi
toccati dal vento. Così tante storie
vengono narrate all’ombra
d’un cipresso, gli sguardi al galoppo
nel chiaroscuro un cortile
è avvolto nel sonno; polvere, cenere
in un libro recluso nell’antichità,
lacrime liquide, maturo il frutto.
Pioggia del Canada in un ricordo
sbiadito nel vetro. Fiumi, partoriti
nella notte senza nome una montagna
in un cerchio di penombra, sollievo
tocca il vertice d’una campana
sfiora nel vento un rantolo, nelle ossa,
penetra il freddo stridulo, sotterfugio
nei rioni spesso soli e abbandonati
là vivono poetiche visioni, una donna
vestita di cielo una melagrana con abito
forbito d’anima, nel cuor benedicente
d’autunno e di vocabolario.

Fabio Strinati

OF WIND AND NATURE

Traduzione di Angela D’Ambra in collaborazione con David Cappella.

                          To Ann Diamond

So many sounds chase each other
among the branches of the trees
touched by the wind. So many stories
are told within a cypress
shade, glances at a gallop
in the chiaroscuro a courtyard
cocooned in sleep; dust, ashes
inside a book in antiquity confined
liquid tears, ripened the fruit.
Canadian rain inside a memory
washed out in the glass. Rivers, bred
in the nameless night, a mountain
in a circle of half-light, relief
strokes the crown of a bell
grazes a rattle in the wind, in the bones,
pierces the shrill chill, subterfuge
in the oft-lonesome and forsaken boroughs
there the poetic visions live, a woman
clothed with heavens a pomegranate in a dress
shining with soul, in the benedictory heart
of autumn and of vocabulary.

FABIO STRINATI

L'autore

Fabio Strinati

Fabio Strinati

Strinati (Esanatoglia 1983) è presente in diverse riviste ed antologie letterarie. Da ricordare Il Segnale, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini. La rivista Sìlarus fondata da Italo Rocco. Osservatorio Letterario- Ferrara e L’Altrove. Il bimestrale di immagini, politica e cultura Il Grandevetro.
Sue poesie sono state tradotte in romeno, in bosniaco, in croato, in spagnolo, in albanese, in francese, in inglese, in turco e in catalano.
Scrive regolarmente testi poetici per Etnie, rivista di culture minoritarie.
È inoltre il direttore della collana poesia per le Edizioni Il Foglio e cura una rubrica poetica dal nome Retroscena sulla rivista trimestrale del Foglio Letterario.

Lascia un commento