Biografie

Paul Wamo – bio

Nato il 9 novembre 1981, originario della tribù Nang nel distretto del Wetr, sull’isola di Lifou, nell’arcipelago delle Loyauté, Tan Paul Wamo è il terzo di cinque figli. Nel 1983 i genitori lasciano l’isola per trasferirsi a Noumea, nel quartiere di Rivière-Salée, dove Paul cresce a stretto contatto con un ambiente urbano. Matura la passione per la scrittura durante gli anni scolastici presso il liceo Jules-Garnier. Segue, sui banchi dell’Università della Nuova Caledonia, una formazione in ‹‹lingue e culture regionali››. In seguito a questa formazione, insegna in numerosi istituti scolastici della capitale in qualità di professore di lingua regionale ‹‹drehu››, lingua originaria della sua isola Lifou. Al momento, non esercita più la funzione di insegnante e si dedica interamente alla scrittura.
È nello scambio profondo con il nonno che costruisce poco a poco la sua parola poetica. Presto la voce di Paul Wamo si impone sulle scene caledoniane, in un francese di cui mescola con giubilo le forme acquisite.
Lo slam ed altri ritmi attraversano la sua scrittura. Una scrittura caratterizzata da forza e humour, da libertà di tono e propositi incisivi.

L'autore

Raffaele Taddeo

Raffaele Taddeo

E’ nato a Molfetta (Bari) l’8 giugno 1941. Laureatosi in Materie Letterarie presso l’Università Cattolica di Milano, città in cui oggi risiede, ha insegnato italiano e storia negli Istituti tecnici fin dal 1978. Dal 1972 al 1978 ha svolto la mansione di “consulente didattico per la costruzione dei Centri scolatici Onnicomprensivi” presso il CISEM (Centro per l’Innovazione Educativa di Milano). Con la citata Istituzione è stato coautore di tre pubblicazioni: Primi lineamenti di progetto per una scuola media secondaria superiore quinquennale (1973), Tappe significative della legislazione sulla sperimentazione sella Scuola Media Superiore (1976), La sperimentazione nella scuola media superiore in Italia:1970/1975. Nell’anno 1984 è stato eletto vicepresidente del Distretto scolastico ’80, carica che manterrà sino al 1990. Verso la metà degli anni ’80, in occasione dell’avvio dei nuovi programmi della scuola elementare, ha coordinato la stesura e la pubblicazione del volumetto una scuola che cambia. Dal 1985 al 1990 è stato Consigliere nel Consiglio di Zona 7 del Comune di Milano. Nel 1991 ha fondato, in collaborazione con alcuni amici del territorio Dergano-Bovisa del comune di Milano, il Centro Culturale Multietnico La Tenda, di cui ad oggi è Presidente. Nel 1994 ha pubblicatp per il CRES insieme a Donatella Calati il quaderno Narrativa Nascente – Tre romanzi della più recente immigrazione. Nel 1999 in collaborazioone con Alberto Ibba ha curato il testo La lingua strappata, edizione Leoncavallo. Nel 2006 è uscito il suo volume Letteratura Nascente – Letteratura italiana della migrazione, autori e poetiche. Nel 2006 con Paolo Cavagna ha curato il libro per ragazzi Il carro di Pickipò, ediesse edizioni. Nel 2010 ha pubblicato per l’edizione Besa La ferita di Odisseo – il “ritorno” nella letteratura italiana della migrazione.