Biografie

Shirin Fazel Ramzanali – bio

Shirin Ramzanali Fazel è di origine somala-pakistana. Nata a Mogadiscio dove ha frequentato le scuole italiane. Si è trasferita in Italia agli inizi degli anni settanta.
E’ una delle prime scrittrici del movimento conosciuto come letteratura italiana della migrazione.
Come membro della giuria, ha preso parte al concorso per scrittori migranti Extr&Tra degli anni 1994, 1995, e 1996.
In Italia ha collaborato con diverse associazioni di aiuto e solidarietà alle donne immigrate.
Il suo romanzo “Lontano da Mogadiscio” del 1994 è stato ri-pubblicato nel 2013 dalla Laurana Reloaded in versione bilingue, Italiano – Inglese: “Lontano da Mogadiscio – Far from Mogadishu” in formato e-book. Questa nuova versione, tradotta direttamente dall’autrice, è arricchita di capitoli inediti sulla diaspora somala e di una approfondita post-fazione del Prof. Simone Brioni.
Il suo secondo romanzo “Nuvole sull’Equatore” Nerosubianco Edizioni – 2010, apre una dolorosa finestra, sconosciuta ai molti, sul il meticciato italo-somalo.
Anche quest’opera è stata riveduta e tradotta in lingua inglese dall’autrice. Sarà di prossima pubblicazione con il titolo “Clouds over the Equator”.
E’ autrice di numerosi racconti, alcuni dei quali sono stati pubblicati su El-ghibli.
Dopo aver vissuto per lunghi periodi in Zambia, Arabia Saudita, U.S.A. e Kenya,
da cinque anni vive nel Regno Unito a Birmingham, dove collabora con l’Università di Warwick nel progetto Transnationalizing Modern Languages.
Con la stessa Università e con la partecipazione di alcuni suoi membri, ha condotto una serie di workshops “I write with one than one voice” sulla dinamica dell’ibridazione della scrittura nelle società multiculturali.
Nell’Ottobre 2015 ha partecipato al Birmingham Literature Festival: Writing home.
Come membro attivo del gruppo Writers Without Borders di Birmingham partecipa a vari eventi culturali della città.
Nel Novembre 2015, nell’antologia “Moments in time” di Writers Without Borders è stato pubblicato il suo racconto inedito “Foggy dreams under the sun”.
Molto attiva nell’impegno sociale, è coinvolta come volontaria nel programma “Families and School Together (F.A.S.T.) e parallelamente collabora con la rivista Migrant Voice nella sensibilizzazione di tematiche legate all’immigrazione.

L'autore

Raffaele Taddeo

Raffaele Taddeo

E’ nato a Molfetta (Bari) l’8 giugno 1941. Laureatosi in Materie Letterarie presso l’Università Cattolica di Milano, città in cui oggi risiede, ha insegnato italiano e storia negli Istituti tecnici fin dal 1978. Dal 1972 al 1978 ha svolto la mansione di “consulente didattico per la costruzione dei Centri scolatici Onnicomprensivi” presso il CISEM (Centro per l’Innovazione Educativa di Milano). Con la citata Istituzione è stato coautore di tre pubblicazioni: Primi lineamenti di progetto per una scuola media secondaria superiore quinquennale (1973), Tappe significative della legislazione sulla sperimentazione sella Scuola Media Superiore (1976), La sperimentazione nella scuola media superiore in Italia:1970/1975. Nell’anno 1984 è stato eletto vicepresidente del Distretto scolastico ’80, carica che manterrà sino al 1990. Verso la metà degli anni ’80, in occasione dell’avvio dei nuovi programmi della scuola elementare, ha coordinato la stesura e la pubblicazione del volumetto una scuola che cambia. Dal 1985 al 1990 è stato Consigliere nel Consiglio di Zona 7 del Comune di Milano. Nel 1991 ha fondato, in collaborazione con alcuni amici del territorio Dergano-Bovisa del comune di Milano, il Centro Culturale Multietnico La Tenda, di cui ad oggi è Presidente. Nel 1994 ha pubblicatp per il CRES insieme a Donatella Calati il quaderno Narrativa Nascente – Tre romanzi della più recente immigrazione. Nel 1999 in collaborazioone con Alberto Ibba ha curato il testo La lingua strappata, edizione Leoncavallo. Nel 2006 è uscito il suo volume Letteratura Nascente – Letteratura italiana della migrazione, autori e poetiche. Nel 2006 con Paolo Cavagna ha curato il libro per ragazzi "Il carro di Pickipò", ediesse edizioni. Nel 2010 ha pubblicato per l’edizione Besa "La ferita di Odisseo – il “ritorno” nella letteratura italiana della migrazione".
In e-book è pubblicato "Anatomia di uno scrutinio", Nel 2018 è stato pubblicato il suo romanzo "La strega di Lezzeno", nello stesso anno ha curato con Matteo Andreone l'antologia di racconti "Pubblichiamoli a casa loro". Nel 2019 è stato pubblicato l'altro romanzo "Il terrorista".