Poesia transnazionale

Filastrocca del tempo di guerra

Cellani e Lenati,
italiani dai bei tratti
prigionieri di guerra
giù alla fattoria di Robinsland.

Cellani e Lenati,
non mangiano più spaghatti,
e gli mancano i loro piatti
giù alla fattoria di Robinsland.

Cellani e Lenati,
alla terra si sono abituati,
e ora friggono potati
giù alla fattoria di Robinsland.

Cellani e Lenati
qui ci chiamano mentecatti,
e ci si fan gran belle risate
giù alla fattoria di Robinsland.

Cellani e Lenati
mica guidano una Bugatti
ma girano col trattore
giù alla fattoria di Robinsland.

Cellani e Lenati
con le bacche preparano un Frascati
e faremo una gran festa
giù alla fattoria di Robinsland!

Cellani e Lenati
Cellani e Lenati
italiani dai bei tratti,
italiani dai bei tratti

Lenati nella notte
sta parlando sotto voce
e Mary è in camiciola
nella dolce luce della luna
Lenati e la sua cara
giù alla fattoria di Robinsland!
Mary e Lenati,
ci si vede, piccioncina,
Mary e Lenati,
un così a lungo, arrivederci,
Mary e Lenati,
tristi, tristi,
Mary, cara, Mary,
dimentica Lenati,
Mary, cara, Mary,
pensa a Mussolini,
non puoi amare i Fascisti
limita i danni, cara –
lascialo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore

Avatar

Gerda Stevenson