Parole dal mondo

Perdere, una volta

Terra, casa, pettine
auto, sanità mentale.
Perdere un bambino non ancora nato, hai detto,
le spalle contro il muro,
al plurale: feti. Sette.
Perdere un ulivo, un tavolo, la testa,
se mi dai del vino puoi fare
con me ciò che vuoi,
ha la pelle liscia e florida, lei,
ride.
Perdere il gusto, l’olfatto, il linguaggio,
perdere tutto nella follia
perdere speranza,
successo, il lavoro, un viaggio
opportunità, perdere i capelli corti, un ricciolo,
perdere colore, un manoscritto, un’idea,
iniziativa. Se solo mi dicessero cosa e come,
se un amico mi dicesse
“andiamo”
per una volta dimmelo.

Traduzione di Loredana Foresta

L'autore

Avatar

Dorit Weisman

Dorit Weisman, poeta, traduttrice e curatrice, è nata a Kfar-Saba (Israele) nel 1950 e vive a Gerusalemme. Tiene corsi di scrittura creativa, conferenze e lezioni sulla poesia e cura programmi poetici per la televisione israeliana (channel 98).
Nel 2005 ha ottenuto l’Acum Prize for poetry per il suo manoscritto, Where Did you Meet the Cancer? (Dove hai incontrato il cancro?); ha ottenuto il premio del Primo Ministro per gli scrittori israeliani nel 2003 e il Yehuda Amichai Prize for Poetry pure nel 2003. Weisman ha vinto anche i seguenti prestigiosi premi: il Tchernikhovski Prize of the Writer’s Guild (1998), il Ben-Gurion University Prize for Literature (1999), il premio della Olschwung Foundation e il Jerusalem Prize for Literature (1998).
Ha publicato 9 volumi di poesia, 1 di prosa, 2 antologia di protesta e ha girato un film sulla poesia (“Poetry Ltd.”, 2011).
Negli anni dal 2002 al 2012 Weisman è stata membro del Ketovet group che dirige il Poetry Place, un centro per laboratori e letture di poesia a Gerusalemme.